Coppie bianche

Cosa si intende per Coppie bianche o Coppie senza coito

In origine il termine di matrimonio bianco era usato dal Diritto Canonico per indicare quei matrimoni all’ interno dei quali non c’ è la “consumazione”.

Storicamente si ricorda che Re Luigi XIII di Francia nei primi anni di matrimonio non riusciva a mettere incinta la sposa,  Anna d’Austria e, malgrado le pressioni del Cardinale Richelieu. In questo caso la giovane età del Re, causa del problema, venne in seguito superata e la coppia sei anni dopo ebbe un figlio che divenne Re Luigi XIV.

Oltre che matrimoni nei quali non c’è la volontà da parte di uno o di entrambi i coniugi alla consumazione, per i quali la Chiesa Cattolica prevede addirittura l’ annullamento del sacramento, nella pratica clinica assistiamo a coppie che tentano di avere una vita amorosa senza tuttavia riuscire ad avere un atto sessuale completo comprensivo della penetrazione.

L’ insuccesso sperimentato nel tempo scoraggia la coppia che impara a convivere con questa defaillance, della quale si vergognano e tacciono impedendosi in molti casi di ricevere l’ aiuto necessario alla soluzione del problema.

Le richieste delle famiglie di origine che, ignare, chiedono di avere dei nipotini, acuiscono il senso di fallimento portando la coppia a schermarsi e isolarsi per proteggersi.

Le cause del problema

Le cause possono essere dovute ad un problema della donna, oppure dell’ uomo o di entrambi.

 

Cause femminili

perineo_nella_femmina

Il vaginismo costituisce la causa più frequente di questo problema. La donna sviluppa una vera e propria fobia alla penetrazione in vagina spesso anche del proprio dito, per cui nel rapporto con il compagno, al momento nel quale tentano di avere una penetrazione, la donna si irrigidisce contraendo il muscolo pubo-coccigeo e quello del ramo anteriore dell’ ano, a protezione dell’ icolumità della vagina. In queste condizioni la penetrazione è preclusa anche per il dolore che un eventuale forzatura provocherebbe.

Queste donne, che non hanno alcun tipo di problema nella vita di relazione sociale, sono spesso realizzate nel lavoro e nella vita familiare. Molto curate nell’ aspetto, hanno frequentemente uno sviluppato senso erotico, con atteggiamenti che possono essere anche disinibiti, comunque provocatori soprattutto verso il compagno che cosi è “tenuto” nonostante il problema.

La coppia può avere una vita erotica anche molto intensa, con esclusione della sola penetrazione. Naturalmente queste pazienti non hanno mai effettuato una visita ginecologica, e magari si rivolgono ad uno specialista solo in la con l’ età perché decidono di avere un figlio.

L’ atteggiamento del partner è determinante per superare il problema: deve essere comprensivo, mai violento o frettoloso, ma non deve neppure essere eccessivamente remissivo nei confronti delle difese della patner.

 

Cause maschili

A volte l’uomo può soffrire di quello che può essere considerato l’ equivalente del vaginismo, cioè il dolore da spasmi al momento dell’ eiaculazione.

Due le cause maschili, entrambe riconducibili alla difficoltà di penetrazione: eiaculazione precoce, direi precocissima, prima della penetrazione (ante portam), ed un deficit dell’ erezione grave.

Quest’ ultimo può avere cause organiche che vanno eventualmente corrette con ausili medico-chirurgici (10 % del totale).  A questi possono sovrapporsi sovrastrutture psicologiche che mantengono e aggravano il problema, strutture presenti nella totalità della prima causa e  vedono una eziologia  psicologica riconducibile allo sforzo di ottenere volontariamente una prestazione che può verificarsi solo spontaneamente.

 

Cause miste

Oltre a coppie nelle quali sono presenti sia nel maschio che nella femmina i problemi sopra esposti, esistono poi coppie cosiddette “colluse” nelle quali entrambi hanno un ruolo nel mantenere il problema. Ad un leggero vaginismo può associarsi una lieve ansia da prestazione nell’ uomo, che lo porta ad evitare i rapporti. La donna collabora nell’ evitamento magari perché ha sviluppato una sorta di Avversione Sessuale.

Queste coppie possono non richiedere mai un intervento terapeutico, oppure richiederla perché decidono di procreare.