Disturbi dell’ orgasmo

Disturbi dell’ orgasmo

Disturbi dell'orgasmo
Disturbi dell’orgasmo

 

I disturbi del orgasmo si riferiscono a problemi che riguardano la fase finale del rapporto sessuale. (IASSCS Associazione per lo studio della sessualità)

 

 

 

Come sappiamo le fasi del rapporto sessuale sono 4 e vennero classificate dai primi sesssuologi William Masters (27 dicembre 1915-16 febbraio 2001),  e da Virginia Eshelman Johnson (11 febbraio 1925-24 luglio 2013) in:

  • eccitamento
  • plateau
  • orgasmo
  • risoluzione

Nell’ uomo la fase dell ‘orgasmo è caratterizzata da alcune reazioni fisiche automatiche:

  • Chiusura dello sfintere della vescica urinaria ( ha lo scopo di lasciare l’ uretra pervio al passaggio dello sperma, senza inquinamenti con l’ urina contenuta nella vescica e che viene estromessa attraverso lo stesso canalicolo.
  • Contrazioni ritmiche dei condotti seminali, dell’uretra e della prostata che portano all’eiaculazione di sperma ad intervalli regolari
  • Contrazione della prostata ( che così estromette il liquido prostatico, veicolo e nutriente degli spermatozoi), dell’ uretra e dei condotti seminali che così spingono, fino ad incontrarsi, spermatozoi e liquido prostatico, per poi spingere il tutto all’ esterno con una certa energia, aiutando lo sperma a posizionarsi a ridosso dell’ utero, facilitando così l’ incontro con l’ ovulo della femmina e quindi l’ insorgenza di una gravidanza)

Nella donna le reazioni sono complementari e tali da facilitare la risalita degli spermatozoi nella cavità uterina e quindi aumentare la probabilità dell’ incontro spermatozoo-ovulo :

 

  • Contrazioni della terza parte esterna della vagina
  • Contrazioni della muscolatura perineale
  • Contrazioni dell’utero

Il disturbo di orgasmo nella donna

Se dopo una normale attività sessuale consistente e sufficiente di preliminari e attività sessuale vera e propria, accompagnata da una eccitazione fisiologica (normale) C’ è difficoltà a raggiungere l’ orgasmo nei tempi brevi caratteristici della fase apicale dell’ eccitazione, e il ritardo può portare all’ inerruzione del rapporto e quindi alla sua inibizione.

Il disturbo dell’ orgasmo nella donna può essere presente da sempre, ed allora parliamo di disturbo dell’ orgasmo permanente.

Il disturbo dell’ orgasmo nella donna può esistere da un certo periodo in avanti, essendosi in precedenza manifestato normalmente: disturbo dell’ orgasmo acquisito.

Il disturbo dell’ orgasmo nella donna può essere associato ad uno scarso desiderio sessuale ed allora parliamo di : disturbo dell’ orgasmo generalizzato.

Il disturbo dell’ orgasmo nella donnapuò presentarsi con alcuni partner e non con altri e/o solo in certe circostanze: disturbo dell’ orgasmo situazionale

 

 

Pur essendo noto che la donna ha una difficoltà maggiore dell’ uomo a raggiungere l’ orgasmo, l’ affrontare il problema è stato ostacolato negli anni da tabù sessuali che vedevano la donna avere rapporti solo a fini procreativi, ed essendo considerato il piacere come segno di “perverzione” (Non lo faccio per piacer mio ma per dare un figlio a Dio).

Il poter fingere l’orgasmo ha poi permesso a molte donne di non affrontare il problema godendo dell’ inconsapevolezza del partner.

Prima di trattare il disturbo dell’ orgasmo nella donna come un problema femminile, vanno comunque escluse alcune cause organiche, sostanzialmente dovute all’ uso di psicofarmaci o di farmaci psicoattivi,  la presenza di malattie dell’ ipofisi o enericamente endocrine.

 

Il disturbo di orgasmo nell’ uomo

A differenza della donna l’ uomo non può fingere l orgasmo in quanto questo si manifesta con l’ emissio0ne dello sperma all’ esterno ( eiaculazione).

Anche nell’ uomo le difficoltà dell’ urgasmo possono essere divise in quatto tipi:

Il disturbo dell’ orgasmo nell’ uomo può essere presente da sempre, ed allora parliamo di disturbo dell’ orgasmo permanente.

Il disturbo dell’ orgasmo nell’ uomo può esistere da un certo periodo in avanti, essendosi in precedenza manifestato normalmente: disturbo dell’ orgasmo acquisito.

Il disturbo dell’ orgasmo nell’ uomo può essere associato ad uno scarso desiderio sessuale ed allora parliamo di : disturbo dell’ orgasmo generalizzato.

Il disturbo dell’ orgasmo nell’ uomo può presentarsi con alcuni partner e non con altri e/o solo in certe circostanze: disturbo dell’ orgasmo situazionale

Anche nell ‘uomo vanno esclusi fattori organici o iatrogeni come l’ assunzione di sostanze psicotrope o droghe, diabete, ipertensione o malattie endocrine.