Disturbo da avversione sessuale

DISTURBO DA AVVERSIONE SESSUALE

Questo disturbo del desiderio da avversione sessuale è una disfunzione sessuale  che, similmente al Disturbo da desiderio sessuale ipoattivo, va inserito nei disturbi che riguardano problemi nella fase del desiderio sessuale.

Qui la mancanza di desiderio supera il limite della mancanza e si trasforma in una vera e propria avversione. Si evitano i contatti dei genitali, e si ha una ripugnanza verso l’ atto sessuale, e porta di minima a difficoltà e ritiro dalle relazioni interpersonali, e nei casi estremi alla castità e all’ isolamento sociale.

Frequentemente i pazienti riferiscono di aver avuto i primi approcci al sesso accompagnati da forti sensi di colpa e di vergogna che hanno prodotto una sorta di shock traumatico.

La paura verso l’ atto sessuale è una vera e propria fobia, tanto che spesso i pazienti riferiscono di provare attacchi di panico se costretti a avere rapporti.

Come avviene per i pazienti affetti da attacchi di panico, l’ evitamento delle situazioni panicanti aumenta il problema, tanto che in una fase successiva il paziente lamenta di avere sintomi da panico al solo pensiero di poter avere rapporti sessuali.

Si differenzia tra Disturbo da Avversione Sessuale primario, quando questo è presente dall’ inizio  delle esperienze sessuali, e secondario  o acquisito, se si manifesta a seguito di esperienze sessuali vissute in modo negativo.

Possiamo poi differenziare un problema legato solo a situazioni specifiche, come ad esempio il suo manifestarsi solo con un partner specifico e non con altri, e una forma generalizzata, dove non si presenta l’ eccezione al problema.